Domani 16 agosto 2016 è l’ultimo giorno della Mostra – Convegno 1946: il voto delle donne allestita al Museo LabOrantes nel complesso degli edifici del Castello Manservisi

Pubblicato il 15 agosto, 2016, 6:04
FavoriteLoadingAdd to favorites 3 mins
Articolo tratto da sito esterno.

53Nella splendida cornice del Castello Manservisi di Castelluccio Alto Reno Terme (BO), all’interno del Museo etnografico Laborantes, uno dei più importanti d’Italia, il 31 luglio 2016 si è tenuta l’inaugurazione della Mostra – Convegno 1946: il voto delle donne, seconda tappa di un percorso itinerante sul territorio nazionale, iniziato il 31 maggio alla Casa Internazionale delle donne a Roma.

3L’allestimento dei numerosi pannelli posti lungo un tragitto opportunamente studiato si è integrato molto bene con gli oggetti e la coreografia del Museo. Nella sala dedicata ai ricami è stato emozionante leggere le testimonianze di donne che in luoghi lontani nello spazio e nel tempo si erano dedicate a praticare questa arte. Durante la visita, guidata da Fiorenza Taricone e da me, è stato possibile anche percorrere l’iter che ha permesso la realizzazione del progetto ideato da Maria Paola Fiorensoli.

49Un grazie affettuoso di riconoscenza e riconoscimento va sia a lei che a Irene Iorno. Due pilastri che con la loro passione, creatività e professionalità hanno reso possibile la trasformazione in realtà di un’idea geniale di grande attualità. Non è certo per caso che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella abbia conferito una medaglia espressamente per il debutto.

2All’iniziativa, che ha riscosso grande interesse e successo, hanno partecipato durante un dibattito ampio, approfondito, ricco di spunti su cui riflettere. Hanno partecipato al dibattito :

Gabriella Anselmi Presidente Nazionale FILDIS (Federazione Italiana Laureate e Diplomate Istituti Superiori) , Ornella Cappelli Vicepresidente Consiglio Nazionale Donne italiane, Katia Graziosi Responsabile dell’Unione Donne in Italia di Bologna, Marina Pivetta direttora del giornale il Paese delle donne on line, Fiorenza Taricone docente all’Università di Cassino e del Lazio Meridionale e Consigliera di Parità della provincia di Frosinone; Elena Gaggioli, Vice Sindaca di AltoReno Terme; Elena Torri, Sindaca di Lizzano in Belvedere; Roberta Mori, consigliera e Presidente della Commissione “Parità e diritti delle persone” della Regione Emilia Romagna; Lina Berti, vedova Sabatini, ucciso durante la guerra, (che aveva più 21 anni nel 1946), ed è stata quindi ospite d’eccezione.

da sinistra a destra Gabriella Anselmi, Fiorenza taricone e la vicestindaca del comune Alto Reno Terme Bologna

da sinistra a destra Gabriella Anselmi, Fiorenza Taricone e la vicestindaca Elena Gaggioli del comune Alto Reno Terme – Bologna

 

I giornali-catalogo sono rimasti a disposizione fino al termine della Mostra itinerante previsto per il 16 agosto 2016.

Lascia un commento

  • (not be published)